Aspetti Fisiologici di Biodanza PDF Stampa E-mail

 

Esistono, a tutt'oggi, numerose conoscenze sulla relazione che lega intimamente il sistema nervoso e i modelli di comportamento umano.

 

Questo permette di stabilire delle relazioni operative tra l'organismo umano, compreso come un tutto, e la Biodanza, considerata come un sistema integratore all'origine di nuovi modelli di comportamento che rispondono alle esigenze vitali di base.

 

Il sistema integratore-adattatore limbico-ipotalamico è strettamente legato all’espressione degli istinti, delle emozioni e dei sentimenti.

 

Esso contribuisce al consolidamento di modelli di comportamento e influenza la corteccia cerebrale attraverso le sue connessioni neo-corticali.

 

La corteccia cerebrale, neo-corteccia, possiede a sua volta delle funzioni inibitorie che agiscono sul sistema libico-ipotalamico e possono modulare il comportamento attraverso stimoli coscienti.

 

Gli esercizi di Biodanza che rinforzano l'identità attivano il Sistema Nervoso Simpatico. Gli esercizi che inducono regressione e trance attivano il Sistema Nervoso Parasimpatico. La pratica contribuisce a stabilire l'equilibrio neuro-vegetativo.

 

In linea generale, il sistema simpatico agisce come uno stimolo circolatorio che aumenta il ritmo cardiaco e la pressione arteriosa. Il parasimpatico agisce come un inibitore.

 

Il funzionamento normale di ogni organo è il risultato dell'azione equilibrata dei due settori del sistema autonomo.

 

La musica lenta e dolce, le danze rallentate e gli esercizi che diminuiscoono l'identità attivano il parasimpatico.

 

La musica a ritmo gioioso ed euforico ha un'azione stimolante sul simpatico.

Condividilo adesso con i tuoi amici...

 

Tutti i diritti riservati - All rights reserved - Immagini, filmati e qualsiasi altro contenuto in forma scritta o multimediale sono di esclusiva ed unica proprietà di Anna Maria Ciccia.