Testimonianze Missione Argonauta. PDF Stampa E-mail

"Sarò fiera da oggi dei miei sentieri incolti, delle mie asprezze e delle mie generosità, delle mie arsure e dei miei frutti: in questa terra ho trovato che tutto può essere in armonia". (Maria)

 

 

"I colori del letto della colata lavica la esponevano con forza e dignità all'azzurro del cielo, mentre il mare con dolcezza ma con persistenza ne estingueva, nella pace liquida, l'irrequietezza" (Marisa).

 

 

"Acqua e fuoco...piango emozionata. Attrazione e paura. Un sasso piccolo...sono io! Un cratere immenso...sei tu!....e forse posso..." (Milena)

 

 

 

 

 

 

 

 

"Terra viva che contiene una forza straordinaria e primordiale. Io attingo da questa forza". (Sergio)

 

 

"Alla fine della salita al cratere ero molto stanca; una persona mi ha sorriso e mi ha stretto la mano. Ho sentito che non ero sola, ma che il gruppo era intorno a me, anzi eravamo un insieme stupendo fuso in una Natura meravigliosa, parte di un tutto immenso e stupendo". (Claudia)

 

 

"C'è bisogno di molto poco qui; c'è bisogno di molto a Milano. Adesso ci sarà bisogno di meno a Milano. Non scorderò quest'isola perchè è già nel mio cuore a scaldarmi nei giorni futiri" (Alassandra B.)

 

 

 

 

 

 

 

 

La Missione Argonauta...Ginostra...respiro l'armonia, sento le giuste vibrazioni dentro il mio cuore...sulla mia pelle. Con voi, qui, è bello... (Maria Pia)


Questa esperienza e' stata per tutti noi, e per me in particolare, meravigliosa. Oggi sono stata a prendere un caffè' con un mia cara amica che guardandomi negli occhi mi ha detto: sei bellissima! Hai un bella luce negli occhi! E ovviamente le ho risposto "grazie" pensandoti e ripensando alla nostra conversazione sull'aliscafo. Mi sento piena di energia positiva e come se mi fossi risvegliata da un lungo letargo. Grazie (Gabriella)


Cari Argonauti!
Coi miei tempi...mi aggrego ai saluti e ai ringraziamenti, è stato per me un bellissimo viaggio, di quelli che ti restano nel cuore, ricco di fascino, scoperta e piacere di fare insieme, grazie a ognuno di voi, mi piace sentire che ci sarà occasione per ritrovarci. Che Equipaggio e che Timonieri!
Un affettuoso e riconoscente abbraccio
(Isabella
)









Anche per me è stato un vero viaggio, di quelli che restano dentro, nell'ascolto, nell'essenza, nel silenzio e anche io spero che ci sarà un altro momento, un'altra occasione per incrociare i nostri percorsi
Un caro affettuoso abbraccio
(Antonella)


Ginostra, luogo dalle interminabili meraviglie. Ringrazio per quest'altra possibilità di crescita, perchè in questi meravigliosi giorni ho incontrato tutti gli elementi in fusione tra loro.
Ho incontrato l'Aria che con la sua dolce carezza ha ristabilito armonia tra il Soffio Cosmico e il mio Essere, connubio di forza e fluidità.
Ho incontrato la Terra che con il suo battito impercettibile ma profondo mi ha ricordato quali sono le mie radici e la mia identità.
Ho incontrato l'Acqua in un mare cristallino e immenso, ed è stato bellissimo sperimentare in esso la possibilità di farsi avvolgere, bagnare, rinfrescare, cullare.
E infine il Fuoco, che per adesso ho incontrato solo nella danza, anche se sento la presenza primordiale di quest'elemento in tutti gli altri presenti in questo luogo dal fascino incantato.
Voglio portare il mio saluto al Guardiano di quest'isola per potergli presentare il mio rispetto e la mia stima nei confronti della sua Forza e Maestosità. Dopodichè potrò terminare quest'esperienza indimenticabile in fusione e comunione con il Gruppo di Biodanza e tutto il Cosmo.
(Marco 27/8/2007)









  Quando gli asini ragliano
 
Quando gli asini ragliano
un gruppo di uomini e donne si riuniscono…
Sono forti, veloci, coraggiosi
e belli…
Ognuno porta con sé la sua storia…
la consapevolezza della sua vita
e la responsabilità dei suoi poteri!
 
Quando gli asini ragliano
un gruppo di uomini e donne
iniziano a danzare
sul brutto del mondo,
sui problemi del quotidiano…
Nessuno di loro è perfetto:
c’è chi è piccolo, ma fa il grande,
chi è grande, ma vuol restare piccolo…
C’è chi ha lasciato la sua corazza
e chi dall’alto
come aquila in volo sorveglia tutti…
 
Quando gli asini ragliano
la musica si diffonde,
le gambe e i corpi si muovono armoniosi…
cercandosi e incontrandosi…
 
Quando gli asini ragliano
uomini  e donne si danno il permesso
di semplicemente essere…
per condividere la vita...
né lamento, né bruttura
solo gioia e amore
che si diffondono…
 
Quando gli asini ragliano
il capitano chiama tutti…
E tutti sulla nave
qui e ora
scoprono la dolcezza di un vello
che hanno sempre avuto…
…la vita!  (Davide)








Ginostra.

Uno specchio azzurro
accarezzato dalla brezza gentile.
Vicino la montagna
sulla quale lascio vagare lo sguardo.
Dentro uno zaino sono riposti
alla rinfusa i ricordi.
Un rapido bagno in solitudine
l'odore dell'inchiostro di un giornale
le lacrime silenziose e senza nome
l'amara dolcezza degli anni trascorsi
e su tutto il caldo bacio del sole
(Enzo 10/8/99)










 

Condividilo adesso con i tuoi amici...

 

Tutti i diritti riservati - All rights reserved - Immagini, filmati e qualsiasi altro contenuto in forma scritta o multimediale sono di esclusiva ed unica proprietà di Anna Maria Ciccia.