Testimonianze stages vari PDF Stampa E-mail

Dallo stato di figlia, desiderosa di cure e attenzioni, sto passando allo stato di comunione e fratellanza, e allo stato di madre che si prende cura, provvede, alimenta. Sto riscoprendo il mondo della casa e della vita familiare, vita che ho sempre negato, rifiutato, vomitato. Nel feed-back fino a poco tempo fa esistevo solo io. Adesso inizio a capire che esiste l'altro e tutto il suo mondo. (Donatella C.)


L'incertezza è diventata certezza. La sofferenza è diventata gioia. Io? è diventato Io! Le lacrime di tristezza sono diventate lacrime di emozione. Sento che la vita ha bisogno di me. (Ausilia)


Stamattina ho realizzato che veramente sono riuscita a titolarmi come Insegnante di Biodanza, e per l'emozione piango e rido contemporaneamente, come ho fatto quando ho partorito Chiara, dopo un lungo travaglio: paure, stanchezza e dolore sono scomparsi. Sono riuscita a farla nascere e mentre la guardavo in estasi gioivo e le lacrime avevano un sapore dolcissimo.

Oggi sento nuovamente quella sensazione, arrivare ad avere questo titolo per me significa tanto....finalmente ho concluso qualcosa nella mia vita, e adesso prendo l'impegno di realizzarmi più di quanto io già lo sia; come dici sempre" al meglio non c'è fine".
Biodanza mi ha insegnato a vivere veramente, a conoscermi bene e oggi so chi sono: amo i miei pregi e accetto i miei difetti, con la voglia di migliorarmi e grazie a Biodanza ho la consapevolezza di ciò che la vita ci offre continuamente, sta a noi prendere e godere.
Mi sento ancora avvolta nella coperta d'amore che si è creata attorno a me in questi due giorni di stage. Sento sulla pelle tutti gli occhi dei miei compagni luccicanti di gioia e il legame effettivo che si è creato nel corso degli anni lo sento ancora più forte e sincero. Credo di essermi fatta un grande dono, tutti i miei sforzi sono serviti, mi sento completa e felice.
Grazie ancora Anna, grazie all'infinito. (Ivana)





"Oggi sono due anni esatti da quando ho intrapreso questo percorso meraviglioso, questo mio viaggio straordinario che si chiama Biodanza. Un viaggio alla scoperta dei luoghi più nascosti della mia essenza, alla ricerca della mia bellezza, della mia potenzialità, della mia integrità. E lasciandomi guidare dall'onda dell'amore sto assaporando con passionalità e intensità la meraviglia della vita, sentendomi infinitamente e straordinariamente Viva!" (D.)

 

 

"Oggi ho sentito il mio corpo ampliarsi verso orizzonti senza confini. Ho sentito la voglia di abbracciare mia madre mio padre mia nonna e desideravo farlo in un unico abbraccio. E sentivo di potermelo concedere perchè le mie braccia non avevano più un'espansione limitata ma si estendevano in uno spazio che non aveva più confini. Oggi ho sentito la mia vita battere dentro il mio ventre al ritmo dei tamburi giapponesi. La sentivo come se volesse esplodere, partorire per elevarsi alla luce! Grazie all'Universo che mi concede il dono più speciale che mi sia stato mai concesso. Grazie alla mia maestra Anna. Grazie anche a me". (Tania)

 

 

"In questo stage il tocco magico e poetico della Biodanza ha sfiorato il mio cuore. E' stata una dolce commozione entrare nello sguardo e nel cuore degli altri, sentirmi una cosa sola con tutti, fluire armonicamente con la musica, con la danza, con la vibrazione dei cuori. Ho sentito in maniera cosciente e vitale il potere dell'Amore che rigenerava ogni più piccola particella del mio essere". (M.)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

"Veloci scorrono i passi sulla sabbia! Frettolosi conquistano la riva, cercando l'acqua dolce e fresca, luccicante di sensazioni e vita! Un tuffo giù, poi un altro e un altro ancora, fin quando il caldo furioso diventa ricordo e il ricordo fantasia! Cerco la riva, cerco il sollievo...pongo sulla mia strada di roccia o di sabbia sempre un obiettivo di gioia e di felicità! Come albe dopo notti infinite!" (D.)

 

 

"Siamo come fiori di campo dischiusi alla luce del mattino, siamo l'acqua limpida di una sorgente di montagna, siamo il silenzio di alberi secolari, siamo il sole al tramonto tra le dune del deserto, siamo lo sguardo tenero di un bimbo, siamo uomini e donne, un'alchimia misteriosa e stupenda di luce, di carne, di vita che danza con l'Universo". (A.)

 

 

"Vi guardai a lungo negli occhi e ritrovai una parte di me. Vi strinsi teneramente al mio cuore e sentii una voce: "Sono te" (R.)

 

 

 

 

 

 

 

 

"Danza uguale libertà, musica uguale libertà, amore uguale libertà. Libertà uguale spezzare le catene che mi tengono imprigionata, eliminare le repressioni che mi impediscono di vivere, sprigionare la mia vitalità in ogni situazione, per me stessa e per chi mi sta accanto. Questo è quello che sta cominciando a fare per me la Biodanza". (Alessandra) 

 

 

"Com'è difficile dire quello che provo! Trovarti e lasciarti andare è il tema della mia vita. Trovare e lasciare andare. Fino a che punto si estende il mio diritto di essere felice e di averti accanto senza ledere la tua libertà di andare dove ti senti più felice? Vorrei liberarmi di tutta la rabbia che soffoca il mio amore. Sono qui, in Biodanza, col desiderio di farcela..."(Davide)

 

 

Venire a Biodanza per me è venire all'appuntamento con l'Amore! (Lidia)

 

 

 

 

 

 

 

 

"In un mondo di solitudine si è accesa una fiammella. Sarà forse un segnale di vita? Una nuova vita? Desidero non avere più paura e affrontare tutto con onestà verso me stessa, cercando di cogliere sempre il positivo di quello che mi accade. Grazie. Grazie. Grazie. Per una volta ho ricevuto senza avere prima dato.

Che strana la vita! Ti aspetti sempre che ti diano le persone che ami, che hai sempre accanto, e ti ritrovi a gioire con perfetti estranei. Grazie, è stato stupendo. Sento che le cose possono cambiare" (Loredana)

 

 

"Il contatto più bello della mia vita è stato con Biodanza. Grazie a questo ho realizzato il contatto con me stessa e con gli altri. Grazie a una persona speciale che mi ha permesso di realizzare la gioia nella mia vita, Anna, una donna dalla grandezza infinita". (Anna Lisa)

 

 

"Toccami e permettimi di toccarti e in un attimo si realizza l'eternità". (A.)

 

 

 


 

 

 

 

"Adesso, in questo momento, sola con me stessa, vivo l'attimo. La tristezza fa spazio alla pace, alla gioia per questa consapevolezza che esisto, che vivo, che amo. Io amo la vita, in tutte le sue forme. Io amo!" (Adonella)

 

 

"Mi sveglio ogni giorno con la gioia nel cuore. Qualunque cosa accada faccio sì che la mia vita sia la mia opera d'arte" (A.)

 

 

"Dolce dondolio, tepore accogliente. Chiudo gli occhi.....il riposo è meritato..... "(G.)


Grazie, Anna, per avere aperto il mio cuore alla meraviglia della vita!!! Il tuo esempio mi dà forza, tenacia e coraggio.

Ti abbraccio infinitamente!!! (Lina)
 


 

 


 

 

 

 

"Profonde emozioni, sorrisi, lacrime, passione, gioia. Questo stage chiude un cerchio della mia vita e ne apre un altro. Grazie ad Anna, a Rolando, alla Biodanza. Con amore, Anna Lisa".

 

 

"Un caloroso ricordo dentro di me e un grazie immenso a tutti!" (Ignazio) 


"Grazie mille maestra. E' stato uno stage stupendo bellissimo emozionante profondo rivelatore affettivo e trascendente" (Tania)


Ho meno tensioni, meno paure, più voglia di avere contatti. Vedo le cose da una posizione più distante, che mi fa riflettere meglio. Ho più concretezza.. Ho più flessibilità, maggiore capacità di adattamento, maggiore centratura. Sento molto di più la mia sensualità. (Vittorio)

 





Sono più grata alla vita. Mi sento a casa nell'universo. (Daniela)


Sento di poter influire sulla mia vita, di poterla decidere, mentre prima mi sembrava quasi inconcepibile. Sento di essere più legato ai miei fratelli e alle mie sorelle; provo gusto, piacere a camminare e stare in rete con loro. Sono arrivato a non fumare più. (D.)


Ho meno crisi "distruttive" e ci metto meno tempo a "risalire"! Mi sono costruita il mio nido dove mi sento bene. La mia ansia è quasi del tutto svanita! (Alessandra)


Ho cambiato il mio aspetto fisico perdendo peso e assumeno sembianze più femminili. Riesco a trarre piacere dai piccoli fatti della vita quotidiana. Mi sento una persona molto fortunata e felice, anche senza motivi particolari. Felice e basta (Olga)






Non mi sento più impacciata e fuori luogo; mi sento integrata. Ho imparato ad abbracciare i miei figli e tutte le persone a me care senza la paura di "cosa può pensare". Riesco a "sognare", cosa che prima non riuscivo a fare. Riesco a fermarmi, a decelerare e a stare senza fare niente. Ho imparato a prendere iniziative, a saper dire "no" e a ricevere un "no". (Zaira)


Riesco a danzare e a muovermi con maggiore scioltezza e disinvoltura. E' aumetata molto la fiducia in me stesso e la mia capacità di rapportarmi con gli altri e di integrarmi nel gruppo. Mi sento più capace di prendere iniziative. E' cambiato in meglio il rapporto con mio figlio. (Armando).


Sono meno critico, esprimo meno giudizi. Mi sento più disponibile nell'aiutare gli altri. Mi sento più paziente e tollerante. Cerco momenti più autentici e mi piace stare con persone alla ricerca di sè. (Franco)


"Mi sono sentita consolata, coccolata, protetta, amata; e ho provato le stesse cose per gli altri. E' impagabile! Grazie a me e grazie alla vita!" (Carla)






Sento che posso affrontare qualsiasi cosa senza grosse difficoltà. A livello sessuale sento di esprimere al meglio le mie capacità. Posso mostrare che esisto e questa è la più grande soddisfazione della mia vita. (Salvatore)


Non ho più sofferto di attacchi di fame d'aria. Mi sento più coraggiosa nell'esprimere quello che sento. Mi dò il permesso di riposare e non fare niente quando sono stanca. Ho imparato a guardare le persone negli occhi (prima mi vergognavo). Sono più tigre e meno cerbiatta. (Carmen)


Sudo di meno, spreco meno energia, sento una maggiore autoregolazione del respiro. Sento di più di "esserci". L'aspetto che manifesta di più il mio cambiamento riguarda la mia sessualità e la mia femminilità. Sempre più vivo il presente e sto imparando a vivere la vita, piuttosto che a ricercarne il senso. Sento la mia pancia. Comincio a credere di poter realizzare ciò che desidero. (Lilly)


Ho imparato a non esprimere giudizi. Ho imparato a sfidarmi anche nei momenti in cui la stanchezza prevale su tutto. (Gianna).






Sento la mia capacità di gestire meglio tutto ciò che ho acquisito nella mia vita a livello razionale ed emozionale. So che esiste la tempesta e so che, più in alto, sopra le nuvole, splende sempre il sole. (Saro)


La mia capacità di regressione è migliorata sensibilmente. Mi sento a mio agio con la fluidità, che mi fa sentire un intenso piacere. Ho migliorato la capacità di feed-back e di contatto. (Marzia)


Ho più rispetto di me stessa. Sono più fluida quando è necessario, mi sento sempre meno in colpa quando riesco a dire "no". Mi sento serena, equilibrata e piena di gioia e anche più saggia. Spesso ho una sensazione di pienezza e qualche volta mi sento in estasi. (Gabriella)


Sento più forza nel prendere iniziative e ho maggiore capacità di feed-back. Ho un pizzico in più di sano egoismo, sono più elastica e ho imparato a prendermi gioco delle mie resistenze. (Valeria)







Oh, Grande Madre! Custode del Sacro Fuoco, io m'inchino a te con immensa Gratitudine Devozionale...Affidandomi completamente a te, il mio Fuoco Interiore si è Risvegliato di una qualità Nuova. Mi sono lasciata guidare da te...abbandonandomi totalmente...e tu mi hai donato le chiavi del Sentiero...in questa Fiducia mi sono lasciata fluire senza mai l'Ombra del Dubbio...e ho ricevuto il Dono della "Conoscenza"...Vivendo l'esperienza di Trance e Regressione...io sono stata Terra che partoriva...e dalla Terra sono divenuta Serpente che mi ha rivelato il Mistero dell'Amore...svelandomene i Segreti...sino ad ascendere per sentirmi Sole...e irradiare una Luce esponenziale d'Amore verso il Tutto e Tutti...senza differenza alcuna...in egual misura...Tutto è veramente Uno!...Maestra, preziosamente a me cara...rischierò di esser presa per matta?...e non m'importa!....quello che sento e vivo, e che tuttora mi emoziona...tu puoi comprenderlo come pochi...e mi prostrerei ai tuoi piedi baciandoli ancora...e ancora...e ancora...come la Maddalena fece con Gesù...per la Riconoscenza e l'Immensa Gratitudine... per la Cura Attenta che hai per me nel portarmi verso la Verità e Risvegliare la Dea che è in me...e in ognuno di noi.... Grazie Grande Madre...Ti amo infinitamente!
Rosanna


Con Biodanza ho trovato la mia essenza, la mia poesia e, danzando con i miei compagni, in ogni stage vivo un miracolo. Dalla Biodanza attingo l'energia per sognare l'impossibile e sono sicura che ogni cosa, al momento giusto, prenderà  forma e colore e la bellezza dei biodanzanti riempirà l'universo di cose meravigliose. So che la Biodanza si espanderà entrando nel cuore delle persone. Ogni cosa dell'universo è strumento d'amore, anche la più insignificante  (e già dire "insignificante" è giudicare). Biodanza ci svela la sua meraviglia e l'amore si propaga.
Elena





Mi sto innamorando di me stessa, di ogni centimetro della mia pelle e del mio ventre, sto accettando i miei capelli indomabili. Sono stata spinta verso il basso ma mi sono rialzata ogni volta. Sono la persona più forte che conosco!!! Tratterò me stessa come un fiore delicato, sarò oceano, sarò forte e alta cxome una montagna, sarò la tempesta impenitente che sono sempre stata.
Carmen


E continuo a danzare nel vorticoso evolversi e incalzare degli eventi... Forte e impavida, danzo la vita al pulsare del mio cuore, con tutto l'ardore e la passione di cui è colmo il mio cuore, travolta in un turbinio di emozioni che mi sommergono e travolgono sino all'estasi eterna.
Carmen


 

Condividilo adesso con i tuoi amici...

 

Tutti i diritti riservati - All rights reserved - Immagini, filmati e qualsiasi altro contenuto in forma scritta o multimediale sono di esclusiva ed unica proprietà di Anna Maria Ciccia.